Pomodori Marinda Verdi

Pomodori Marinda: tutto quello che c’è da sapere

Pomodori Marinda

Tutto quello che c'è da sapere sul Pomodoro Marinda

Il Pomodoro Marinda ha un’origine francese, anche se la Sicilia è ormai diventata la sua terra di adozione, e appartiene alla tipologia dei pomodori Marmade. Si è diffuso sul mercato e quindi sulle nostre tavole all’inizio degli anni 90 per diventare il re delle insalate. Scopriamone le caratteristiche, gli abbinamenti migliori e le proprietà nei prossimi paragrafi.

Forma e colore del Pomodoro Marinda

Ogni pomodoro pesa all’incirca dai 100 ai 150 grammi, ha una superficie liscia e dal colore rosso intenso con striature verde scuro. La caratteristica principale di questi pomodori è la presenza di coste particolarmente numerose e ben marcate, si tratta di una sorta di piaghe che rientrano verso l’interno del frutto. La forma di questi pomodori tende ad essere piatta e piuttosto allargata.

Periodo e Zone di Coltivazione del Pomodoro Marinda

I pomodori Marinda sono la primizia di Pachino, infatti si raccolgono tra gennaio e maggio, quando la buccia da verde comincia a diventare di un rosso più intenso. Proprio per il periodo in cui viene raccolto è definito pomodoro invernale che però è capace di riportare alla mente il sole e i profumi tipici dell’estate.

Le zone in cui si coltivano questi pomodori si trovano tra la provincia di Ragusa e quella di Siracusa, in particolare attorno ai comuni di Pachino, Ispica, Portopalo e Noto.

Il clima della zona, così temperato, si è rivelato l’habitat naturale per questa pianta. Le caratteristiche ambientali come l’irraggiamento solare presente lungo tutto il corso dell’anno, la brezza ricca di salsedine, le gelate praticamente assenti e la particolare composizione salina dell’acqua regalano ai pomodori il sapore e la consistenza perfetti.

Pomodori Marinda: Proprietà e Benefici

I pomodori Marinda sono naturalmente poveri di calorie ma molto gustosi, perfetti per un’alimentazione sana e per chi deve seguire una dieta ipocalorica. Le fibre che contengono stimolano il transito intestinale e favoriscono i naturali processi digestivi. Inoltre sono ricchi di antiossidanti, come il licopene, capaci di contrastare invecchiamento cellulare e radicali liberi. Questi pomodori sono alleati dell’organismo anche quando si tratta di combattere pressione alta e colesterolo.

Sono utili per gli sportivi e per chi soffre di crampi muscolari grazie al contenuto di magnesio e potassio e preziosi per preparare la pelle alla tintarella estiva. I pomodori Marinda contengono anche vitamine A, B, C, E e K.

Chi soffre di acidità gastrica o di reflusso dovrebbe fare attenzione a non esagerare con il consumo di questo ortaggio anche se in molti casi è sufficiente consumarli senza buccia.

Sapore del Pomodoro Marinda

Un sapore ricco, intenso, avvolgente e piacevolmente acidulo contraddistingue i pomodori Marinda che sono saporiti e buonissimi anche mangiati senza alcun condimento. La loro consistenza è soda e carnosa, compatta, croccante e per nulla acquoso.

L’ideale è consumarli crudi, in una fresca insalata.

Ricette con l'Estrattore di Succo

Il gusto particolarmente saporito li rende perfetti per essere gustati in un’insalata o, meglio ancora, ad un uso fantasioso con un estrattore di frutta e verdura a freddo.

Si può realizzare un aperitivo alternativo ed energizzante a base di pomodori Merinda e un pezzetto di zenzero, da guarnire con sale, pepe, qualche foglia di prezzemolo e da servire con la cannuccia.

Per un estratto detox invece serviranno un pomodoro, un gambo di sedano e una mela, un succo fresco, perfetto per dare il benvenuto alla bella stagione.

Per preparare la pelle al sole invece si potrà realizzare un estratto di pomodori Merinda, carote e ravanelli, ideale per un pranzo veloce ma nutriente e ricco di vitamine.

Curiosità

Questo particolare tipo di pomodori ha un elevato grado di conservabilità ed è molto resistente sia alla manipolazione sia al trasporto. In casa, si può conservare a temperatura ambiente fino a 15 gradi, altrimenti è meglio tenerlo in frigo dove può durare fino a 15 o 20 giorni.

Sapevi che l’estratto di pomodoro può essere anche usato come tonico per il viso? Avrà una funzione astringente e illuminante, l’importante è sciacquarlo via bene una volta applicato.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *