Cocomero Bianco

Il Cocomero Bianco: misterioso e delizioso

Cocomero Bianco

Misterioso e Delizioso

Il cocomero bianco, chiamato anche zucca cedrina, cocomero invernale, anguria limone o anguria a seme rosa è un frutto curioso e raro che appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee, famoso in cucina soprattutto per le ottime marmellate e le gustose mostarde che permette di preparare. Scopriamo qualcosa di più su questo frutto un po’ anguria e un po’ zucca!

Forma e colore

All’esterno, il cocomero bianco assomiglia molto all’anguria rossa, soprattutto grazie alle screziature verdi della buccia, tipiche di entrambe i frutti. È rotondo e dalla polpa bianca e compatta, i semi invece sono chiari, rossastri oppure marroni, simili, per forma, a quelli di zucca. La buccia è particolarmente dura, come quella di anguria rossa e zucca.

Periodo e Zone di Coltivazione del Cocomero Bianco

Per crescere ha bisogno di temperature miti e di sole diretto perciò durante l’estate può essere coltivato anche in Italia. Non c’è una vera e propria zona tipica, in realtà le coltivazioni di questo frutto non sono molto comuni anche se le prime notizie di questa varietà risalgono al 1580. È molto più facile vederne qualche pianta nell’orto di qualche appassionato!

Il cocomero bianco si semina in primavera e si raccoglie a partire da fine settembre: in autunno come tutte le zucche, prima che l’inverno geli i terreni. Una volta raccolto, può essere conservato in spazi asciutti, ben areati ma protetti dal freddo, in modo da farlo durare anche per diversi mesi.

Se si ha la fortuna di trovarlo, costa molto poco ma si tratta di un frutto raro, coltivato soprattutto negli orti domestici.

Proprietà e Benefici del Cocomero Bianco

Come l’anguria rossa più diffusa, anche il cocomero bianco è ricco di acqua, vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina E e C. Inoltre contiene anche betacarotene e sali minerali (come calcio, potassio, fosforo, ferro, magnesio e zinco), glucosio, fruttosio e diversi aminoacidi.

Tra le proprietà di questo frutto c’è quella di contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare, proteggendo contemporaneamente il sistema circolatorio. Il cocomero bianco ha anche effetti diuretici, grazie all’alta percentuale di acqua presente, aiutando a dissetarsi e ad eliminare le scorie dal proprio organismo. Chi soffre di ansia o insonnia potrà trovare giovamento dal suo leggero effetto sedativo.

Sapore del Cocomero Bianco

Il profumo del cocomero bianco ricorda quello della zucca, il sapore è delicatamente dolce, molto aromatico e la consistenza croccante. Solitamente non si mangia come frutto, da solo, perché il gusto assomiglia a quello di un anguria poco matura o dei cetrioli. È invece perfetto nelle insalate o per realizzare confetture con lo zenzero o gli agrumi.

Ricette con l'Estrattore di Succo

Questo frutto è ottimo sia in estratti più dolci a base di frutta, sia combinato con altre verdure, magari per sostituire o accompagnare un pasto. È fondamentale inserire il cocomero bianco privato della buccia e tagliato a cubetti ma non è necessario perdere la propria pazienza togliendo i semini! Usa il tuo estrattore di frutta mantenendo la leva in posizione Semiaperta.

La prima ricetta contiene: un quarto di cocomero bianco, tre pesche, 125 g di lamponi e un lime, è una merenda dissetante, dolce e gustosa che piacerà anche ai bambini. Un’altra alternativa dolce include 200 g di uva, 200 g di cocomero bianco e mezzo limone.

Chi si diverte a sperimentare nuove combinazioni vorrà certamente provare un estratto a base di cocomero bianco, finocchio e sedano, perfetto per stimolare il metabolismo.

Curiosità

La rarità di questo frutto lo rende perfetto per essere coltivato nel proprio orto o sul proprio balcone. Aspetta Aprile o Maggio, quando l’inverno è finito e le temperature diventano più miti. Pianta i semi dell’anguria bianca in un posto soleggiato, oppure tienili all’interno, le temperature non devono scendere sotto i 18°.

Copri i semi con circa un centimetro e mezzo di terra che dovrà rimanere sempre umida: le tue angurie bianche spunteranno in una ventina di giorni.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *